Transiberiana

Una giornalista che normalmente si occupa delle pagine culturali del Giornale del Popolo, nell’estate del 2015 ha fatto un viaggio, anzi “Il viaggio”, quello che molti sognano di realizzare almeno una volta nella vita: la Transiberiana o meglio, nella sua versione più pittoresca, la Transmongolica, quasi 8000 chilometri via terra, due megalopoli agli estremi, Pechino e Mosca, in mezzo un paese ricco di mistero come la Mongolia e l’infinita, mitica, Siberia… natura, storia, cultura… E tutto il fascino del rituale ferroviario… Dal deserto alle alpi, dal lago più profondo del mondo alle città eclettiche, dalla steppa alla taiga, dai templi tibetani alle chiese ortodosse…Tornata a casa, quasi per scherzo, racconta la sua esperienza in una sorta di ironico diario o se volete “delirio” di bordo… L’attrice Margherita Coldesina legge il testo e decide di portarlo in scena. Così nasce questa lettura che si avvale anche della partecipazione straordinaria di Cechov, Pasternak e altri eccellenti viaggiatori transiberiani e delle immagini e sonorità di Roberto Mucchiut. Sul palco anche la protagonista del viaggio Manuela Camponovo, che arricchirà la narrazione con aneddoti e curiosità.

Credits

Di Manuela Camponovo
Con Margherita Coldesina
Allestimento audio-visuale: Roberto Mucchiut
Compagnia Femme Théâtrale

Eventi

15-17 aprile 2016, Teatro Foce Lugano (Ticino, Switzerland) 
15 gennaio 2017, Teatro Il Cortile Lugano (Ticino, Switzerland) 

 

Torna su