Words and Music

“Words and music” è uno spettacolo scenico dove l’ascolto totalizzante diventa esperienza condivisa, dove l’orecchio non deve più temere l’occhio, dove il privato diventa collettivo, dove il teatro contemporaneo può ampliare i propri orizzonti e i propri significati. Anche per questo, la disarmante modernità di Beckett afferma ancora una volta la propria attualità, in uno scambio di forme e di mezzi che si offre come intensa e avvincente esperienza teatralsonora.

Lo spettacolo è ambientato in un imprecisato futuro: due prigionieri, Bob e Joe, sono detenuti in un’angusta torre carceraria. Croak, il vecchio aguzzino, li visita regolarmente per ottenere definizioni di concetti umani ancestrali. Bob si esprime attraverso la musica e Joe attraverso le parole, nel tentativo di offrire al dispotico Croak vividi ricordi e appigli per nuove sensazioni. Una notte, però, sulle scale, tra la luce delle candele scorge una faccia che destabilizzerà l’esistenza dei tre personaggi…

Credits

di Samuel Beckett
Regia: Alan Alpenfelt
Con: Adele Raes
Musica: Niton (Zeno Gabaglio, Xelius, El Toxique)
Live Visuals: Roberto Mucchiut
Costumi Laura Pennisi
Luci Andrea Borzatta
Produzione V XX ZWEETZ e AZIMUT

Eventi

23 gennaio 2015, Piccolo Teatro, Milano (Italy)
3 maggio 2015, ChiassoLetteraria, Chiasso (Ticino, Switzerland) 
27-28 maggio 2016, Théâtre Poche, Ginevra (Switzerland) Selezione Incontro del Teatro svizzero

Trailer dello spettacolo

Torna su