Gallerie

 

Luce-buio, buio-luce: la vita di ognuno, nel contempo individuale e collettiva, è questo succedersi di spazi aperti e gallerie. È anche l’alternarsi di speranza e rassegnazione, di utopia politica e riflusso storico. Di questo parlano i testi di Marino Cattaneo nell’intensa interpretazione di Pietro Aiani, esplorando la geografia locale che scorre dal Gottardo a Chiasso, materia geologica scavata dal lavoro di chi è venuto anche da lontano, in un dialogo complesso tra natura e civiltà.
Con il suo denso tessuto fonico e il lessico esatto, spesso scientifico e tecnico, la narrazione poetica di Cattaneo interroga il senso esistenziale del viaggio, reso visivamente dalla creazione video di Roberto Mucchiut, attraversando i paesaggi acustici creati da Omar Zoboli e da Daniele Christen, che intrecciano suoni dell’ambiente e composizioni originali tra musica concreta ed elettronica. Un viaggio narrativo e poetico, multimediale, un’esperienza sinestetica, una meditazione a cui abbandonarsi.

Credits

performance multimediale dai testi di Marino Cattaneo

con:
Pietro Aiani, voce
Daniele Christen: piano, sintetizzatori, sampler
Omar Zoboli: oboe, flauti
Roberto Mucchiut: video
immagine d’apertura: Loredana Müller
allestimento scenico: Lea Ticozzi

Eventi

13 maggio 2021, Teatro Sociale, Bellinzona (debutto)
14 maggio 2021, Teatro Foce, Lugano

Torna su