Blackout

Dettagli architettonici di un passato recente eppure già scomparso, porzioni di un luogo mai più visibile né visitabile di cui le fotografie custodiscono l‘atmosfera e il segno tangibile di una vita vissuta.

Il sanatorio di Agra diventa sfondo di immagini dal sapore pittorico, irriconoscibili tasselli di passaggi concreti. Muffe, muschi, prese elettriche ossidate, punti luce arrugginiti come figure geometriche in composizioni astratte.

Protagonista è il Tempo, nella sua solenne capacità di trasformare e conservare le tracce dell‘uomo. Quando l‘assenza diventa presenza, una visione sull‘ineluttabilità delle cose cristallizzata a futura memoria
(Testo a cura di Barbara Paltenghi Malacrida) 

Credits

Concetto e fotografie Roberto Mucchiut

Produzione

Seti New Media for Arts and Culture

Eventi

2.12 – 31.12.2012 mostra collettiva, Galleria 2V, Lugano  (Ticino, Switzerland)

Torna su