Muta-menti

“Il Libro dell’I King è uno tra i testi cinesi più conosciuti in Occidente, un volume di saggezza che è anche, e soprattutto, opera di riferimento in ambito divinatorio. La sua consultazione si basa sull’interpretazione di uno dei 64 esagrammi possibili, risultanti dalla combinazione di 8 trigrammi a cui è stata affidata un’immagine di riferimento: cielo, lago, fuoco, tuono, vento, acqua, monte e terra.
Da qui si sviluppa l’idea di Mucchiut di operare in senso artistico all’interno delle attinenti rappresentazioni canoniche, inserendole in una doppia concezione compositiva: a livello sia analogico/digitale che bidimensionale.
Punto di partenza e convergenza dell’intero lavoro di indagine di Mucchiut è la luce, intesa come materiale creativo puro e plasmabile all’interno di un complesso ambito di sperimentazione. Le immagini risultanti sono il frutto straordinario di un continuo mutamento della fonte luminosa tra apparizione e scomparsa, costruzione e annullamento: attraverso trasparenze, filtri e riflessi la luce scolpisce la forma in percezioni raffinate e rarefatte, caratterizzate da un minimalismo stilistico particolarmente efficace.”
(tratto dalla presentazione della curatrice Barbara Paltenghi Malacrida)

Credits

Fotografia, video, sonorizzazione, allestimento Roberto Mucchiut

Eventi

Mostra personale, 29 aprile – 13 giugno 2015, Galleria Mosaico Chiasso (Ticino, Switzerland) 

Opere

Fotografia digitale, stampa Inkjet Fine Art su Hahnemühle Photo Silk Baryta 310, 2015, edizione 1/7+2AP, 50×50 cm

Frames dai 64 video, fotografia digitale da video Full HD, stampa Inkjet Fine Art su Hahnemühle Photo Silk Baryta 310, 2015, edizione 1/15+2AP, 30×30 cm

Estratto dei 64 video di 64 secondi, un video per ogni esagramma dei I King.
Nell’allestimento i video erano presentati su 3 tablet in ordine casuale.

Torna su